1

lupi due

PIEMONTE- 01-09-2020-- Alcune pecore sbranate

e una vitella aggredita e salvata dal veterinario solo grazie all’intervento di un elicottero: è l’ultimo bilancio dell’attacco di un lupo sulle montagne della Val d’Ossola, in località Toceno, sulla questione interviene Alberto Preioni per ribadire la necessità di abbattimenti selettivi:  “Un’emergenza che pare fuori controllo e che sta presentando un conto ormai insostenibile alle nostre comunità – commenta Alberto Preioni, presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte in consiglio regionale -, segno che le politiche di convivenza fin qui adottate non bastano.

Dobbiamo passare a piani di abbattimento selettivo dei lupi, come richiesto a più riprese dagli allevatori e come già avviene nelle valli francesi. Come denunciato da coloro che in montagna vivono e portano avanti le proprie attività sugli alpeggi, anche il sistema dei risarcimenti non può essere l’unico ristoro e l’unica soluzione. Dobbiamo innanzitutto difendere le mandrie prima che gli allevatori decidano di gettare la spugna di fronte allo strapotere del lupo: non possiamo permetterci l’irreversibile desertificazione delle terre alte solo perché qualcuno vuole negare la realtà nel nome di un animalismo cieco e talebano”.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.