1

pettenasco natale 1

PETTENASCO - 08-11-2019 - Quella del Presepe galleggiante di Pettenasco è una storia particolare e profonda nata nel cuore di uomo che a Riva Pisola ha trovato una piccola oasi di pace dove dedicarsi momenti di silenzio e riflessione. Proprio stando seduto sulle panchine che si affacciano sul Lago d’Orta, a Silvio Falabella è venuta l’idea di realizzare un Presepe nel lago, perché quello per lui era ed è il luogo perfetto per accogliere la Natività con il lago pensato come una dolce culla per Gesù e l’ambiente circostante immaginato come un abbraccio alla Santa Famiglia.
Il Presepe, acceso per la prima volta la sera dell’8 dicembre 2015, anche in questo 2019 porta la firma del gruppo A&Team e questa giovane realtà con il prezioso sostegno dell’Amministrazione Comunale di Pettenasco, delle associazioni del paese e di molti cittadini, sta lavorando a un Presepe che, seppur con qualche novità, vuole continuare a restare fedele al suo significato più vero e puro.

Dagli inizi di ottobre i giovani del Gruppo A&Team si trovano la sera, il sabato e la domenica per preparare il tutto: ogni anno bisogna controllare le statue, sistemarle, riverniciarle e ovviamente pensare a qualche innovazione.

In occasione del Natale il Gruppo A&Team non prepara “solo”  il Presepe ci sono, infatti,  altri simboli che creano atmosfera: 25  babbi natale dipinti su tronchi vengono sistemati nelle vie del paese e un albero di natale alto 4578 mm. realizzato in ferro e legno che si illumina e diffonde dolci melodie  viene posizionato vicino alla Chiesa Parrocchiale.

I Babbi Natale non necessitano di molta cura, è sufficiente, infatti, rinfrescare il colore; l’albero di natale, invece,  è un discorso a parte: bisogna lubrificare gli ingranaggi, occuparsi del motore,montare la struttura in ferro, poi applicare la parte in legno e infine abbellirlo con luci, musiche e decorazioni.

Ancora più impegnativa la preparazione e la messa in acqua del Presepe.
Prove, cambi, qualche inciampo e nuove idee che nascono in corso d’opera… E’ tutto un gran fermento in casa A&Team in questi giorni!

I volenterosi giovani del Gruppo sono affiancati da quelli che Falabella chiama i “maestri” che si occupano dei lavori più delicati e non adatti ai ragazzi: il fabbro Tony nella sua officina ingrassa gli ingranaggi dell’albero, salda e assembla, Giancarlo -il papà del Presepe- coordina le operazioni di verniciatura delle statue del Presepe, con una manualità meravigliosa realizza le nuove e con i giusti prodotti le tratta per renderle resistenti alle intemperie, Marco si occupa dei lavori edili, poi ancora ci sono Franco il meccanico, Paolo l’addetto alla posa della piattaforma in acqua e altri ancora…

Esattamente fra un mese il Presepe verrà inaugurato e benedetto e ovviamente ci saranno delle novità, fra tutte Silvio Falabella anticipa quella delle candele: ce ne saranno 8 galleggianti in acqua e se tutto funzionerà come deve,  i visitatori potranno idealmente accenderle con il proprio cellulare e così, nella semplicità un piccolo gesto, ogni persona potrà sentirsi ancora di più parte viva di un’emozione.

Le cose da fare sono tante: impegno, dedizione e quella sana e contagiosa “voglia di fare” continueranno a rendere speciali le ore di lavoro dei giovani dell’A&Team e delle altre persone che stanno loro accanto e così, ancora una volta, a Pettenasco sarà semplicemente …Natale!


r.a.

 

pettenasco_8.jpgpettenasco_6.jpgpettenasco_9.jpgpettenasco_10.jpgpettenasco_3.jpgpettenasco_11.jpgpettenasco_2.jpgpettenasco_5.jpgpettenasco_12.jpgpettenasco_7.jpgpettenasco_4.jpg

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.