1

antimafia 1

BORGOMANERO - 15-05-2019 - Una mattinata significativa e istruttiva per tutti, non solo per i ragazzi del triennio delle scuole superiori. All'auditorium Aldo Moro lunedì 13 maggio è arrivato il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho per il convegno dal titolo "MENO 10! L’eredità di Falcone prima della strage di Capaci: la Procura nazionale antimafia e le nuove sfide della lotta alla criminalità organizzata in era globale", organizzato proprio 10 giorni prima della commemorazione della strage di Capaci dove perse la vita Giovanni Falcone, sua moglie e la sua scorta.

Prima d'iniziare la relazione del magistrato d'origine campane, c'è stata la consegna all'avvocato Franco Zanetta, presidente della Fondazione BPN per il territorio, del premio “Vigna” in memoria del magistrato assassinato Piero Luigi Vigna.Introdotto dal professor Savastano, presidente dell’Associazione “Noi Oltre Eboli” di Borgomanero, che ha ricordato quanto Falcone e borsellino amassero incontrare i giovani e che di mafia se ne deve parlare ancora, Cafiero De Raho ha esordito spingendo i ragazzi a non cercare la ricchezza, perchè non è ciò che da soddisfazione, ma è dire ciò che pensiamo, pensar di poter raggiungere un obiettivo. "Falcone era specializzato in ambito economico, così andando a scavare nei conti correnti trovò un nuovo modo per combattere la mafia - spiega il procuratore nazionale - le mafie si sono infiltrate per governare i meccanismi di politica ed economia poichè hanno avuto consenso sociale. Falcone, che creò le procure distrettuali antimafia, però trovo opposizione anche tra i suoi stessi colleghi. Borgomanero e tutta la Provincia sono zone tranquille - conclude - ma non bisogna mai abbassare la guardia e ricordate che la ricchezza sta nelle passioni!".

 

 

antimafia__3.jpgantimafia__5.jpgantimafia__6.jpgantimafia__2.jpgantimafia__4.jpgantimafia__7.jpg

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.