1

baskin

BORGOMANERO - 11-01-2019 - Parte oggi l'avventura napoletana del Baskin Ciuff. L'onlus del presidente Max Negretti disputerà domani, sabato 12 gennaio, a Napoli una partita dello sport inclusivo per eccellenza. Ben 18 ragazzi, su una rosa di 30, raggiungeranno il capoluogo partenopeo a in treno per disputare un'amichevole. L'iniziativa, partita lo scorso novembre, è stata presentata ufficialmente a Palazzo Tornielli. "Il baskin è uno sport inclusivo e rispettoso delle regole, qui non esiste il razzismo, quando giocano in palestra diventano tutti uguali - ha detto il presidente del Baskin ciuff Negretti - abbiam adottato dal rugby il terzo tempo, si finisce sempre in amicizia". A sostenere le attività dei ragazzi, che giocano in campionato nel nuovo centro sportivo di Briga Novarese e la juniores nella palestra delle scuole medie di via Cadorna, i contributi del Comune di Borgomanero, di Briga, del memorial Osvaldo Savoini, di alcune associazioni del territorio e di tanti privati. Siamo entusiasti, è un'iniziativa che porta il nome di Borgomanero a Napoli - ha detto il sindaco Sergio Bossi che ha donato all'onlus un libro sulla storia della città e altri gadget da regalare agli amici napoletani - siete riusciti a fare rete, siete da elogiare". Il sindaco di Briga Carla Barbieri, così come i membri del Baskin ciuff hanno invitato tutti ad andare a vedere le loro partite nelle quali giocano ragazzi disabili sia intellettivi che fisici e normodotati, maschi e femmine, senza limite d'età.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.