1

unnamed

COMIGNAGO-12-10-2016– L’immigrato fa paura. Sono tutti uomini, cosa faranno a Comigngo tutto il giorno? In molti avevano già presentato una petizione

al sindaco e al Prefetto chiedendo “più controlli e sicurezza dopo l’arrivo degli immigrati.” Sono queste le maggiori preoccupazioni degli abitanti di Comignago (poco più di 1000 abitanti) che sono intervenuti nella pubblica assemblea organizzata dal sindaco Piero David per dare spiegazioni alla popolazione dopo l’arrivo di 15 migranti nigeriani (e altri 10 marocchini arriveranno in questi giorni) che alloggeranno in due villette a schiera dalla Cooperativa “Versoprobo” in via Oleggio Castello. Giovanni Facchiano:” Io li vedo già in paese che gironzolano senza meta e senza soldi. A lungo andare si stuferanno e magari chiederanno l’elemosina.”Una residente:” A Dormelletto, dove vi era un altro centro, ci sono stati furti nelle abitazioni.” Piero David il sindaco: “Sono persone come noi. Comunque la decisione è stata del Prefetto.” Islao Patriarca responsabile della Cooperativa ed il direttore Claudio Berlini hanno spiegato:” Gestiamo gruppi più numerosi a Legro d’Orta, Maggiora, Vacciago. A Orta sono ben integrati, i bambini delle scuole li vanno a trovare, hanno iscritto una squadra di calcio al torneo di CSI ed lo hanno vinto. Con il Comune stipuleremo una convenzione per farli effettuare piccoli lavori in paese in modo che possano farsi conoscere. Insegneremo loro l’italiano. “ Gli immigrati sono giunti a Lampedusa, da qui a Torino e poi Novara fino a Comignago.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.